domenica 25 ottobre 2009

dalla colonia (7) - ogni tanto qualcosa di buono

25 ottobre 2009
Ecco Clio nella sua nuova casa: le foto, scattate lo scorso 6 ottobre, non sono granché in quanto non stava mai ferma :-)




































































L'ho trovata cresciuta dopo una sola settimana dal "salvataggio" dalla colonia, coccolata e benvoluta come meriterebbero tutti i mici.
Per il resto le immagini parlano da sole.














E vorrei tanto pubblicarne altre relative ad altri mici cui potesse capitare la stessa fortuna.

4 commenti:

Paola dei gatti ha detto...

quello che non capisco è:se il casale è disabitato perchè hanno cacciato i gatti?
non lo si potrebbe affittare?

io sono sempre in attesa degli esami per cominciare la terapia

ziamaina ha detto...

Cara Paola,
sono tante le cose che non si capiscono in questa triste faccenda.
Il casale è disabitato: o meglio, da quanto ci è dato capire dal di fuori, si tratta di una specie di ricovero per attrezzi agricoli e probabilmente una parte viene adibita a magazzino, forse vi raccolgono i prodotti dei campi circostanti.
Campi che sono di loro proprietà (non mancano certo i soldi a quei bastardi schifosi!) ma sono effettivamente gestiti da altre persone.
Per cui, in effetti, in quel casale non so che cazzo ci vengano a fare.
Forse a controllare ragnatele e nidi di topi che ci saranno di certo, se non lasciano in pace i gatti!.
I suddetti proprietari passano saltuariamente, più spesso in estate. Una parte dello stabile risulta in buono stato, con finestre sbarrate da persiane.
Presumo sia una piccola abitazione che viene usata per qualche ricorrenza familiare (proprio una bella famiglia quella!).
I rari tentativi di stabilire un dialogo sono falliti miseramente poiché, se non si è ancora capito, si tratta di gente ignorante, ottusa e anche malvagia.
Pensa che, dallo scorso agosto, cioè da quando ho cominciato a frequentare il posto, lo stabile è rimasto sempre uguale; dalla strada si intravede un tavolo sul quale ci sono sempre gli stessi oggetti da mesi!
Insomma, una gran rabbia, non si può descrivere a parole, bisognerebbe vedere cos'è dal vivo.
Quanto al resto, ti mando un grandissimo abbraccio e spero tutto vada per il meglio.

sirio paola ha detto...

MIA MAMMA DA DA MANGIARE AD UNA COLONIA DI GATTI AD OSTIA E SPESSO VIENE PRESA DI PETTO DA ALTRI ANIMALI DI GENERE UMANO PERCHE' NON PUO' DARE DA MANGIARE AI GATTI.C'E' UNA LEGGE CHE PUO' PROTEGGERLA?

ziamaina ha detto...

Cara Paola Sirio, le leggi ci sono eccome. Purtroppo molte sono regionali o provinciali e quindi leggermente differenti le une dalle altre.
A livello nazionale quelle più importanti sono (citate nel mio tesserino di "gattara" autorizzata dalla locale ASL): legge n.281/1991 sul randagismo; legge n.189/2004 contro il maltrattamento degli animali; e l'art.727 del Codice Penale, che "prevede l'arresto fino ad un anno o un'ammenda da 1.000 a 10.000 euro a chi abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini alla cattività".
Ma il problema più grave è che, nonostante tutto questo, non esiste ancora un sistema efficace per sconfiggere l'ignoranza e la malvagità becera di quelli che definire "umani" è quantomai improprio. Un abbraccio alla tua mamma.